Galleria del Viaggio

Scrive Calvino: LE FIABE SONO VERE

Come spiegano le curatrici, nonostante alcune importanti edizioni illustrate susseguitesi nel tempo, «tante sono le fiabe della raccolta rimaste senza figure: da questa assenza, dalla rilettura attenta delle 200 fiabe e dal desiderio di porgere rinnovate visioni fiabesche agli occhi dei bambini, nasce il nostro invito a illustratori italiani e francesi a rendere omaggio alle fiabe di Italo Calvino.»

Nelle didascalie alle illustrazioni, prima del titolo della fiaba, si trova l’ importante riferimento all’area geografica di provenienza della fiaba: «trentasei tavole per diciotto fiabe che si snodano attraverso un’Italia che dichiara le proprie differenze, differenze che sono la risorsa di una nazione, non le ragioni di possibili divisioni.» (Silvana Sola, curatrice)

Esplora le fiabe cliccando sull’immagine

E sette ! Il pappagallo Re Crin

Il lupo e le tre ragazze Il paese dove non si muore mai Il bambino nel sacco

Zio Lupo Giricoccola Il palazzo incantato

2 Commenti to “Galleria del Viaggio”

  • Ritengo che questa sala sia meravigliosa in quanto riprende un tema che ormai si sta perdendo nella nostra società. Questa facoltà mi ha dato modo di poter frequentare un corso inerente alle fiabe e alla letteratura per l’infanzia e per questo mi sento molto vicina a questa sala. Le immagini proposte sono significative e danno modo di dar spazio all’immaginazione.

  • In questo spazio sono condivisi i materiali di una mostra di eccellenza dove diciotto illustratori contemporanei sono stati chiamati a rendere omaggio alle Fiabe italiane di Italo Calvino, opera ponte fra culture e linguaggi, ritratto dell’identità del paese e parte del patrimonio culturale e artistico dell’umanità.
    Attraverso attività didattiche permette di rielaborare i contenuti delle opere sperimentando materiali e linguaggi diversi in un’esperienza interattiva e coinvolgente a livello emotivo per scoprire in modo originale e attivo i contenuti per avvicinare il il visitatore alla realtà museale.
    Nelle didascalie alle illustrazioni si trova l’ importante riferimento all’area geografica di provenienza della fiaba per valorizzare le differenze culturali all’interno del paese e l’importanza del museo come luogo di cultura, identità e memoria, portatore di alti valori umani che porta il visitatore a rivivere una storia identitaria originale.