Il lupo e le tre ragazze (Lago di Garda)

Registrati per inserire questo documento nella tua sala


Titolo: Il lupo e le tre ragazze (Lago di Garda)
Autore:
Agnese Baruzzi
Anno:
2011
Tecnica di realizzazione:
Papercut, collage su legno

Riflessioni

Molto spesso le fiabe rimandano all’incontro dei protagonisti con predatori inquietanti e terribili. Queste spaventose, ma irrinunciabili, presenze rimandano alla permanenza nel fiabesco delle tracce di antichi rituali iniziatici.

L’iniziazione, scrive Propp, «è uno degli istituti peculiari del regime di clan. Il rito si celebrava al sopraggiungere della pubertà. Con esso il giovanetto veniva introdotto nella comunità della tribù, ne diveniva membro effettivo e acquistava il diritto di contrarre matrimonio […] si riteneva che durante il rito il fanciullo morisse e quindi risuscitasse come un uomo nuovo […] La morte e la risurrezione erano provocate da atti raffiguranti l’inghiottimento e il divoramento del fanciullo a opera di animali favolosi. Si immaginava che egli venisse inghiottito da questo animale e, dopo aver trascorso qualche tempo nello stomaco del mostro, ritornasse alla luce, vale a dire fosse sputato fuori o vomitato […] Il rito si celebrava sempre nel folto della foresta o della boscaglia, ed era circondato dal più profondo mistero[1]».

Rimandi:

–        Silly Sympphony, I tre Porcellini e Cappuccetto Rosso (The Big Bad Wolf), Disney, 1934

–       Carmen Martin Gaite, Cappuccetto rosso a Manhattan, Milano, Mondadori

–       Bruno Munari, Cappuccetto giallo; Cappuccetto verde; Cappuccetto bianco, Roma, Corraini

–       Fabian Negrin, In bocca al lupo, Roma, Orecchio Acerbo

Associazioni incongrue (per riferimenti e stile)

–       Carlo Collodi, Le avventure di Pinocchio, Milano, La Margherita (illustr. Roberto Innocenti)

–       Manifesti Art Nouveau (es. http://www.posterclassics.com/vintage-french-poster.html)

Approfondimenti

–       Sandra Bosco Coletsos, I riti di iniziazione all’età adulta nelle fiabe dei fratelli Grimm, Alessandria, Edizioni dell’Orso

–       Stefano Calabrese, Daniela Feltracco, a cura di, Cappuccetto Rosso: una fiaba vera, Roma, Meltemi, 2008.


[1] Vladimir Ja. Propp, Le radici storiche dei racconti di fate, Torino, Bollati Boringhieri, pag. 89.